DICEMBRE: Per una vita di preghiera

Preghiamo affinché la nostra relazione personale con Gesù Cristo sia nutrita dalla Parola di Dio e da una vita di preghiera

Papa Francesco – Dicembre 2020

Il cuore della missione della Chiesa è la preghiera.
La preghiera è la chiave per poter entrare in dialogo con il Padre.
Ogni volta che leggiamo un piccolo passo del Vangelo, ascoltiamo Gesù che ci parla.
Parliamo con Gesù.
Ascoltiamo Gesù e rispondiamo.
E questa è la preghiera.
Pregando cambiamo la realtà.
E cambiamo i nostri cuori.
Il nostro cuore cambia quando prega.
Possiamo fare tante cose, ma senza preghiera non funziona.
Preghiamo affinché la nostra relazione personale con Gesù Cristo sia nutrita dalla Parola di Dio e da una vita di preghiera.
In silenzio, tutti, ognuno prega col cuore.

Credits

Campaign title:

The Pope Video – December 2020: For a life of prayer

A project by Pope’s Worldwide Prayer Network

In collaboration with Vatican Media

Creativity and co-production by:

La Machi Communication for Good Causes

Music production and mix by:

Índigo Music Design

PRESS RELEASE

Il messaggio del Papa per chiudere il 2020: la preghiera può cambiare la realtà e i cuori

Nel nuovo Video del Papa, il Santo Padre parla del potere della preghiera di cambiare la realtà e i cuori, e chiede che attraverso una vita di preghiera si possa alimentare il rapporto con Gesù

La preghiera per avvicinarci al Padre

(Città del Vaticano, 1° dicembre 2020) – Il Video del Papa di dicembre, l’ultimo del 2020, è stato appena diffuso con l’intenzione di preghiera che Francesco affida a tutta la Chiesa cattolica attraverso la Rete Mondiale di Preghiera del Papa (che include il Movimento Eucaristico Giovanile). In un anno caratterizzato dalla pandemia mondiale di Covid-19, il Santo Padre condivide il segreto della vita di Gesù, “la chiave per poter entrare in dialogo con il Padre”: la preghiera. Attraverso una vita di preghiera si può vivere un rapporto personale e profondo con Gesù Cristo e cambiare il nostro cuore. La preghiera, ascoltando Gesù, contemplandolo e parlando con Lui come con un amico, trasforma la nostra vita. È la via per avvicinarci al Padre.

La preghiera del Papa durante la pandemia

Il Papa stesso è un uomo di preghiera, e Il Video del Papa lo testimonia con immagini prese dai momenti più toccanti del 2020: la preghiera per la pandemia in una piazza San Pietro vuota; il suo pellegrinaggio al Crocifisso di San Marcello in via del Corso, nel centro di Roma; i momenti di raccoglimento davanti all’icona bizantina della Salus Populi Romani nella basilica romana di Santa Maria Maggiore.

Gesù: una vita caratterizzata dalla preghiera

Per Papa Francesco, la preghiera non si riduce unicamente a uno spazio o a un momento di contemplazione interiore. “Pregando cambiamo la realtà. E cambiamo i nostri cuori”, dice nel Video del Papa. La preghiera produce sempre un cambiamento. “Possiamo fare tante cose, ma senza preghiera non funziona”. Nell’udienza generale del 4 novembre, il Pontefice ha approfittato per spiegare la vita di preghiera di Gesù: “Durante la sua vita pubblica, Gesù fa costantemente ricorso alla forza della preghiera. I Vangeli ce lo mostrano quando si ritira in luoghi appartati a pregare. Si tratta di osservazioni sobrie e discrete, che lasciano solo immaginare quei dialoghi oranti. Esse testimoniano però chiaramente che, anche nei momenti di maggiore dedizione ai poveri e ai malati, Gesù non tralasciava mai il suo dialogo intimo con il Padre”.

La preghiera, cuore della missione della Chiesa

Oggi la Rete Mondiale di Preghiera del Papa mette in contatto milioni di cattolici in tutto il mondo – di diversi Paesi, culture, contesti sociali ed ecclesiali – proprio attraverso la preghiera: non solo con Il Video del Papa, ma anche con la app Click to Pray e con Il Cammino del Cuore, un cammino di preghiera per la missione. Il Video del Papa di questo mese si conclude con l’invito di Francesco alla preghiera, restando qualche momento in silenzio, pronunciato durante l’incontro con la Rete Mondiale di Preghiera del Papa in occasione del suo 175º anniversario.

Padre Frédéric Fornos S.J., direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa, ha ricordato questa occasione: “È stato uno dei momenti più intensi della celebrazione. Il Santo Padre ha accompagnato un lungo momento di preghiera nell’Aula Paolo VI, in un imponente clima di silenzio e raccoglimento alla presenza di più di 5 mila persone. In quell’occasione ha detto molto chiaramente che la preghiera e la missione della Chiesa sono indissolubilmente unite. La missione della Chiesa è al servizio delle sfide del mondo, e questa non è possibile senza la preghiera. Francesco lo ha riassunto in modo molto semplice: ‘Il cuore della missione della Chiesa è la preghiera’. Per molti la preghiera si riduce a un tempo tranquillo o di riflessione, ma per chi ne scopre la profondità è il respiro del cuore. La preghiera ci apre all’Amore, che ha un volto, Gesù, e ci conduce al Padre. Spesso non se ne vedono immediatamente i frutti, la fecondità. Come il seme nella terra, ha bisogno di tempo… ma la sua fecondità è immensa, come dice il Vangelo: produce trenta, sessanta e perfino cento per uno (Mc 4, 20). La preghiera è essenziale per la missione della Chiesa. Preghiamo perché il nostro rapporto personale con Gesù si nutra sempre della Parola di Dio e di una vita di preghiera”.

Preghiera, pregare, missione, cuore, ascolto, conversazione, dialogo

adminDICEMBRE: Per una vita di preghiera