Aprile: Per quelli che hanno una responsabilità nell’economia

Perché i responsabili del pensiero e della gestione dell’economia abbiano il coraggio di rifiutare un’economia di esclusione e sappiano aprire nuove strade.

Papa Francesco – Aprile 2018

L’economia non può pretendere solo di aumentare la redditività riducendo il mercato del lavoro e creando in tal modo nuovi esclusi.
Deve seguire la via di imprenditori, politici, pensatori e attori sociali che mettono al primo posto la persona umana e fanno tutto il possibile per assicurarsi che ci siano opportunità di lavoro dignitoso.
Alziamo uniti la nostra voce perché i responsabili del pensiero e della gestione dell’economia abbiano il coraggio di rifiutare un’economia di esclusione e sappiano aprire nuove strade.

COMUNICATO STAMPA

Papa Francesco chiede ai responsabili dell’economia di garantire opportunità di lavoro dignitoso

Il Papa ha esortato i responsabili dell’economia a garantire opportunità di lavoro dignitoso e a evitare la riduzione del mercato del lavoro. Lo ha fatto nell’edizione di aprile de Il Video del Papa, promosso dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa.

(Vaticano, 6 aprile 2018).- Il Santo Padre, nell’edizione di aprile de Il Video del Papa, ha esortato a respingere quei sistemi economici che escludono la persona dando priorità solo ai risultati e alla redditività. Ha sottolineato l’importanza di mettere al primo posto la persona umana e ha rimarcato la responsabilità di imprenditori e politici.

“Alziamo uniti la nostra voce perché i responsabili del pensiero e della gestione dell’economia abbiano il coraggio di rifiutare un’economia di esclusione e sappiano aprire nuove strade”, ha sottolineato Francesco. “L’economia non può pretendere solo di aumentare la redditività riducendo il mercato del lavoro e creando così nuovi esclusi”.

Come suggerisce l’ultimo Rapporto sullo Sviluppo Umano del Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo (UNDP), le quattro politiche fondamentali per dare potere agli esclusi sono: la difesa dei diritti umani, la garanzia dell’accesso alla giustizia, la promozione dell’inclusione e la garanzia del rendiconto. “Il mondo dispone di meno di 15 anni per mettere in pratica la sua agenda ambiziosa di non lasciare indietro nessuno”, ha sottolineato il direttore del Rapporto, Selim Jahan, nel prologo del documento.

“L’economia deve seguire la via di imprenditori, politici, pensatori e attori sociali che mettono al primo posto la persona umana e fanno tutto il possibile per assicurarsi che ci siano opportunità di lavoro dignitoso”, ha affermato il Papa.

“La nostra società, invasa dal consumismo e dalla creazione di necessità artificiali, ci addormenta, ci distrae, e spesso ci fa dimenticare le enormi sfide che viviamo di fronte a un”economia dell’esclusione e della inequità’ (Evangelii Gaudium, n. 53), che scarta moltitudini di persone lasciandole senza lavoro, senza orizzonti e senza via d’uscita. Che società vogliamo? Dietro i numeri e i mercati ci sono delle persone. Guardiamo ad altri cammini possibili”, ha sostenuto il P. Frédéric Fornos SJ, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa e del Movimento Eucaristico Giovanile. “Come ha ricordato Papa Francesco ne “La Gioia del Vangelo”, una fede autentica – che non è mai comoda e individualista – implica sempre un profondo desiderio di cambiare il mondo (Evangelii Gaudium, n. 183). Preghiamo e sosteniamo chi cerca di pensare e di aprire nuovi modelli economici che siano al servizio della vita umana e rispettino la nostra ‘casa comune’”, ha aggiunto.

Credits

Pope’s Worldwide Prayer Network

Campaing title:

The Pope Video – April 2018: For Those who have Responsibility in Economic Matters.

Idea and project coordination:

La Machi

Creative agency:

La Machi

Pope Francis shooting:

Centro Televisivo Vaticano

Production house:

AdHoc Producciones

Sound mixing & music:

Índigo Music Design

Economisti, Economia, Futuro, Responsabilità Economica, Lavoro, Opportunità

adminAprile: Per quelli che hanno una responsabilità nell’economia