Oceani: La priorità di Papa Francesco per questo mese

Nel “Il Video del Papa” di settembre, il Santo Padre orienta la sua intenzione di preghiera a favore della protezione dei mari e degli oceani, “molti dei quali oggi minacciati da diverse cause”.

(Città del Vaticano, 31 agosto 2019) – Nel Il Video del Papa di settembre, Francesco richiama l’attenzione sugli spazi che “contengono la maggior parte dell’acqua del pianeta e anche la maggior varietà di esseri viventi“: i mari e gli oceani. Preoccupato per lo stato attuale di molti di essi, chiede a tutti i cattolici di pregare e agire in modo che i politici, gli scienziati e gli economisti lavorino insieme sulle misure di protezione.

L’edizione di questo mese del Il Video del Papa è stata una co-produzione tra Yann Arthus-Bertrand e il suo team Hope Production, l’agenzia La Machi – Comunicazione per la Buone Cause e Vatican Media. Da sottolineare la linea cinematografica e fotografica di Yann Arthus-Bertrand, da sempre orientata alla cura del pianeta e degli oceani. Inoltre, questo video viene lanciato nell’ambito del Il Tempo del Creato la celebrazione globale annuale che unisce i cristiani di tutto il mondo. Quest’anno si svolgerà dal 1° settembre al 4 ottobre.

Attualmente, 13 milioni di tonnellate di plastica si riversano ogni anno nell’oceano, causando, tra gli altri danni, la morte di 100.000 specie marine. La gravità non risiede solo nel fatto che la maggior parte delle materie plastiche rimane intatta per decenni o secoli dopo l’uso. Anche quelle che si deteriorano finiscono per diventare microplastiche, che i pesci e gli altri animali marini finiscono per consumare. Ciò mette in moto una catena alimentare globale contaminata. Nei suoi “Obiettivi di sviluppo sostenibile”, l’ONU si è posta diversi obiettivi per contrastare questa situazione, consapevole che gli oceani forniscono risorse naturali fondamentali come cibo, medicine, biocarburanti e altri prodotti; contribuiscono alla decomposizione molecolare e all’eliminazione dei rifiuti e dell’inquinamento; e i suoi ecosistemi costieri agiscono da ammortizzatori per ridurre i danni causati dalle tempeste.

Il Video del Papa di questo mese affronta la grave sfida che rappresenta la protezione degli oceani. Il fitoplancton oceanico è responsabile della produzione di oltre la metà dell’ossigeno del pianeta, per cui si può dire che gli oceani sono uno dei polmoni del mondo. Per affrontare l’ingiusta gestione dei mari, abbiamo bisogno di un “approccio interdisciplinare” che non ignori la persona umana.

  1. Frédéric Fornos, SJ, direttore internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa (che include il Movimento Eucaristico Giovanile) ricorda che lo scorso anno, in occasione della Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato (#SeasonOfCreation), il 1° settembre, Francesco ha chiamato a proteggere gli ecosistemi marini e “di fronte a questa emergenza”, ha detto il Papa, “siamo chiamati a impegnarci, con mentalità attiva, pregando come se tutto dipendesse dalla Provvidenza divina e operando come se tutto dipendesse da noi”.

Il P. Fornos ha detto che in questo mese di settembre, Francesco ci invita a pregare e ad agire per la protezione degli oceani, e in modo particolare chiama i cattolici a ricordare che “La nostra solidarietà con la “casa comune” nasce dalla nostra fede. La Creazione è un progetto dell’amore di Dio all’umanità.

Il Video del Papa è possibile grazie all’apporto disinteressato di molte persone. Potete accedere a questo link per inviare la vostra donazione.

Dove si può vedere il video?

Il Video del Papa

Il Video del Papa è un’iniziativa ufficiale di portata globale per diffondere le intenzioni di preghiera mensili del Santo Padre. È sviluppata dalla Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera). Conta sul sostegno di Vatican Media. Ulteriori informazioni su www.ilvideodelpapa.org.

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa è un’opera pontificia, la cui missione è di mobilitare i cattolici attraverso la preghiera e l’azione di fronte alle sfide dell’umanità e della missione della Chiesa. Queste sfide sono presentate sotto forma di intenzioni di preghiera affidate dal Papa a tutta la Chiesa. La sua missione si inscrive nella dinamica del Cuore di Gesù, una missione di compassione per il mondo. Fondata nel 1844 come Apostolato della Preghiera è presente in 98 paesi ed è composta da più di 35 milioni di cattolici. Include il suo ramo giovanile, il MEG – Movimento Eucaristico Giovanile. Nel marzo del 2018 il Papa ha approvato i suoi nuovi statuti. Il suo direttore internazionale è P. Frederic Fornos, S.J. Ulteriori informazioni su: www.popesprayer.va

CONTATTO STAMPA
press@thepopevideo.org
+34 660 034 303

adminOceani: La priorità di Papa Francesco per questo mese